I developers: sempre di più e solo App store.

Il lancio di iPad sta aiutando Apple iTunes Store e l’App Store a mantenere l’interesse degli sviluppatori “impedendo” di esplorare mercati alternativi di software mobile. Un rapporto del Wall Street Journal cita ad esempio la Social Gaming Network Inc., società di sviluppo di applicazioni mobile, di cui il 90% dei suoi dipendenti stanno attualmente sviluppando app per iPhone OS.

store_mobile_ipad_store_android_ovi_

Il fatto che RIM, Palm, Microsoft e Google hanno anche aperto i propri store di applicazioni mobile non ha automaticamente creato lo stesso livello di successo e di attenzione dei developers. Perchè?

IPad,  iPhone e iPod touch
Gli analisti stimano che Apple venderà tra i 5 ei 10 milioni di iPad nel primo anno. A questi numeri va aggiunto l’attuale numero di device con iPhone OS che attualmente sono più di 70 milioni. Proprio come per iPod touch, la mossa iPad è servita a rafforzare la posizione del software Apple, iPhone OS, in un modo che i concorrenti non possono eguagliare. L’iPad amplierà inoltre l’App Store con riguardo al numero di app e al livello di sofisticazione delle applicazioni che i tablet rivali non faranno.

Il nuovo iPad vuole stimolare l’interesse  degli sviluppatori in Apple app store in quanto il dispositivo è capace di ampliare il pubblico per le proprie applicazioni e apre così la strada agli sviluppatori per introdurre innovazioni.

Wall street Journal

Devi scegliere le tue battaglie con saggezza.

Shervin Pishewar, amministratore delegato SGN, al WSJ.


Store e software mobile concorrenti
Google spera di rilasciare il proprio tablet entro la fine dell’anno equipaggiandolo con il sistema operativo Chrome, legato alla applicazioni web e ai contenuti Flash. Chrome OS non esegue le applicazioni Android esistenti al momento.  Allo stesso modo, Microsoft ha sopravvissuto per anni in questo settore: Tablet PC, UMPC e più recentemente vari Slate PC, questi sono tutti basati sulla piattaforma desktop di Windows. Il futuristico Microsoft Courier di cui è prevista la fusione con WP7 (che mette fuori servizio Windows mobile 6.x) e lo Zune HD, deve tradursi in una strategia di sviluppo coerente come quella che Apple ha creato con iPhone 2.0 già nel 2008. Anche se ciò potrà accadere, sarà all’inizio del prossimo anno. In ritardo rispetto ad App Store. Android Marketplace aperto già nel 2008, pochi mesi dopo che Apple ha lanciato l’App Store, ha vissuto anche un momento di difficoltà a tenere il passo con il livello di Apple per quanto riguarda gli utenti interessati e gli sviluppatori.
AppDevelopment_wall_iPAd_apple_store_market_

Il WSJ ha osservato che “i dispositivi Apple hanno anche caratteristiche fondamentali. Importanti qualità utili nei giochi e nelle applicazioni. Ad esempio alta qualità di colori,  touch-screen, accelerometro e processori relativamente veloci”. Mentre molti device con Android offrono caratteristiche hardware a proprio piacimento. Ogni nuovo modello introduce una nuova miscela di specifiche tecniche in termini di risoluzione dello schermo, velocità del processore e caratteristiche hardware disponibili. Ciò complica il compito per i developers nel costruire applicazioni che funzionano e siano utilizzabili e ben visibili in tutti questi dispositivi.  Anche gli sviluppatori che vendono le loro applicazioni su un ampio numero di piattaforme concentrano la loro attenzione su iPhone. Il WallStreet Journal ha citato nel suo rapporto anche Tim Westergren, Chief Strategy Officer di Pandora Media Inc., società titolare di una radio on line, che ottiene quasi un terzo delle sue nuove registrazioni alla radio da iPhone. L’azienda ha realizzato un’applicazione per Android, Palm e RIM. Nonostante l’ostacolo che l’applicazione non possa eseguirsi in background e l’interesse verso le altre piattaforme, Westergren ha detto al Wall Street Journal, “se c’è una nuova opportunità su iPhone, per noi sarebbe la priorità.”

Ho cercato di mettere in evidenza i rapporti di forza tra i diversi Store ma soprattutto le differenze di prospettive tra le diverse piattaforme di sviluppo e in definitiva le future alternative da parte degli utenti. I concorrenti di apple dovranno lavorare molto e bene, per riuscire ad attirare a se i developers. Microsoft, con il video sul suo Courier, ci ha incuriositi tantissimo ma stiamo parlando solo di una preview di un Software. Secondo voi come evolverà il mercato e la battaglia tra le diverse  piattaforme e i rispettivi store. Siete d’accordo con le testimonianze riportate dal WSJ?

[fonte] [fonte]

Sponsor:

Commenti

commenti

One Comment on “I developers: sempre di più e solo App store.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>